Crea sito

MARTINO Michele

(San Marco in Lamis 1926-2009)

Laurea in Scienze naturali. Insegnante nelle Superiori e preside nelle Inferiori. Eredita dal padre Luigi l’amore per la scrittura e la poesia. È vissuto a San Marco in Lamis.

Ha prodotto in vernacolo:

  • La processione delle fracchie, (poesia), in Gabriele Tardio, Le fracchie accese per l’euforia di un popolo e per il pianto della Madonna, s.l., Edizioni SMiL, s.d., vol. III, p. 593; (prima inedita?)

  • Fiori di prato, (n. … poesie dialettali fra altre in italiano), …, San Marco in Lamis, Mimar, 2002;

  • Fantasie settembrine, (undici poesie dialettali fra altre in italiano), s.l., [dattiloscritto], 1995;

  • Natale tra due conventi, (sette poesie dialettali fra le più in italiano), pref. Matteo Ciavarella, ill. Filippo Pirro e Laura Nardella, s.l., Caputo, 1991;

  • Strambotti viareggini, (…), San Marco in Lamis, Caputo, 1986-87 (?);

  • Lu terranelle [“La brezza di monte”], (…), San Marco in Lamis, Caputo, 1986-87 (?);

  • Cianfrusaglia paesana. Scherzi poetici in lingua e in vernacolo, con appendice storiografica, tre saggi folcloristici, tre favole, San Marco in Lamis, Caputo, 1986;

  • Lu bandasma [“Il fantasma”], (poemetto), s.l., [dattiloscritto], 1985-92 (?);

  • Lu medeche [“Il medico”]. Divagazioni semiserie in vernacolo garganico, pref. Matteo Ciavarella, San Marco in Lamis, Caputo, 1985.