Crea sito

NAPOLITANO Francesco Saverio

(San Marco in Lamis 1858 – Torremaggiore 1935)

Laurea in Medicina e Chirurgia. Medico condotto. Spirito anticonformista, polemico e lubrico. Implicato in un delitto d’onore, sconta vent’anni di carcere. Scrittore e poeta. È vissuto a Torremaggiore.

Ha prodotto in vernacolo:

  • Li sònnera de Simmione [“I sogni di Simeone”], (raccolta), a cura di Antonio Motta, San Marco in Lamis, s.e., 1992;

  • ’Nnanze a Sant’Antone [“Davanti alla chiesa di Sant’Antonio Abate”], (frammento), a cura di Tommaso Nardella, in L’Impegno, San Marco in Lamis, s.e. (?), 20 marzo 1964, Anno I, Numero unico, p. …;

  • Li sucialiste [“I socialisti”], in Pasquale Sorrenti, La Puglia e i suoi poeti dialettali, Bari, De Tullio, 1962, pp. 261-262.

  • Li cunsigghie de Simmione [“I consigli di Simeone”], (poemetto), in La Striglia, San Marco in Lamis, s.e. (?), 28 giugno 1914, Anno …, Numero …, p. …;

  • Prometipso, (commedia), s.l., [manoscritto], 1889.