Crea sito

BORAZIO Francesco Paolo

(San Marco in Lamis 1918-1953)

Spaccapietre, imbianchino, soldato. Autodidatta, poeta, pittore. Fonda con amici la Società di Cultura “M. De Bellis”. Muore prematuramente per una malattia contratta in guerra. È vissuto a San Marco in Lamis.

Ha prodotto in vernacolo:

  • I libri, gli inediti, i giornali satirici, i manifesti politici, (catalogo mostra bio-bibliografica San Marco in Lamis 29 maggio/6 giugno 1999), a cura di Antonio Motta, nota di Roberto Roversi, San Marco in Lamis, Quaderni del Sud, 1999;

  • La preta favedda [“L’eco”]. Poesie in vernacolo garganico, a cura di Sergio D’Amaro, Antonio Motta e Cosma Siani, pref. Tullio De Mauro, Manduria, Edizioni Quaderni del Sud/Lacaita, 1982;

  • Lu trajone [“Il drago”]. Poemetto eroicomico in vernacolo garganico, a cura di Michele Coco, Antonio Motta e Cosma Siani, intr. Francesco Sabatini, San Marco in Lamis, Quaderni del Sud, 1977.