Crea sito

VILLANI Pietro (jr)

(San Marco in Lamis 1962)

Diploma di Scuola Media Inferiore. Bracciante agricolo. Padre di sette figli. Abile artefice di fracchie, tema quasi unico della sua produzione dialettale. Vive a San Marco in Lamis.

Ha prodotto in vernacolo:

  • Alli uagliule che fanne la fracchia [“Ai ragazzi che costruiscono la fracchia”], Come vampeja [“Come divampa”], Forza e curagge [“Forza e coraggio”], Jè tempe de fracchia [“È tempo di costruire la fracchia”], La fracchia, La fracchia va deritta [“La fracchia procede diritta”], La preghiera dei fracchisti, Li uagliule che tìrene la fracchia [“I ragazzi che tirano la fracchia”], Lu carrelle [“Il carrello della fracchia”], Lu cerre [“L’albero”], Lu fracchista [“Il fracchista”], Lu frustere [“Il forestiero”], Lu vicchiaredde [“Il vecchietto”], Mamma, Na bbona cumpagnia [“Dei buoni amici”], Na Signora povera [“Una Signora povera”], Nu grazie sincere [“Un grazie sincero”], Nu jurne nu uagliole [“Un giorno un ragazzino”], Pecché la facite tante rossa [“Perché la costruite così grande”], Premavera santemarchesa [“Primavera sammarchese”], Quanne jieva meninne [“Da bambino”], Quante si bbella [“Come sei bella”], Se te perdisse [“Se ti smarrissi”], Tu bella uagliola [“Tu bella giovane”] e Vecchi fracchisti, (poesie), in Gabriele Tardio, Le fracchie accese per l’euforia di un popolo e per il pianto della Madonna, s.l., Edizioni SMiL, s.d., vol. III, pp. 603-621;

  • altre poesie inedite.